Come comportarsi a seguito del furto di un auto

Le operazioni da eseguire immediatamente dopo il furto di una vettura

Sì, fa rabbia, fa tanta rabbia.

Se sei finito su questo articolo è perché sei l’ennesima vittima.

Sappiamo come ci si sente. Sei inconsolabile. Non ti aiuterà sapere nemmeno che le statistiche dicono che sei in compagnia di altre 14 persone su un campione di 100.

Fatti coraggio e niente panico.

Il furto auto a Bari e provincia è un evento nefasto ma può capitare a chiunque. Basta una lieve disattenzione per scoprire che la propria macchina non è più dove l’avevamo lasciata e ritrovarsi da un momento all’altro senza vettura.

Ma non bisogna farsi prendere dallo scoramento: occorre mantenere la calma e iniziare quindi la giusta procedura.

Mostrati pronto ad eseguire tutte le operazioni che ti consigliamo di effettuare in questa breve guida su cosa fare in caso di furto auto e quantomeno limiterai i danni.

Le prime tre cose da fare in caso di furto dell’auto in provincia di Bari

La prima cosa da fare dopo esserti reso conto del furto è sporgere denuncia.

Recati nella stazione dei Carabinieri o presso il Commissariato di Polizia del tuo paese. Sarà compito delle Autorità redigere il verbale di denuncia inserendo tutte le informazioni che gli darai in merito alla dinamica dell’evento e le notizie possibilmente utili ai fini del ritrovamento del veicolo (luogo, data e ora approssimativa del furto, descrizione dell’auto, presenza o meno di oggetti all’interno dell’abitacolo, furto contestuale del libretto di circolazione e del CDP-certificato di proprietà).

Farsi consegnare il verbale firmato è necessario per permette il rimborso da parte dell’assicurazione, è importante custodirne una copia conforme all’originale.

Dopo aver sporto denuncia devi recarti al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) e richiedere il certificato di perdita di possesso dell’auto. In alternativa puoi rivolgerti ad un’agenzia Aci o di pratiche auto. Per questa pratica occorrono denuncia e certificato di proprietà dell’auto ma, qualora fosse stato rubato anche quest’ultimo insieme alla vettura, occorre presentare il modello NP3C, scaricabile dal sito dell’Aci in maniera veloce e gratuita; tale operazione è indispensabile se non vuoi finire per pagare il bollo nell’anno corrente e di quelli successivi con riferimento al veicolo rubato.

Il passo successivo è comunicare il furto alla compagnia assicurativa, semplicemente telefonando, inviando fax o e-mail, utilizzando l’APP mobile ufficiale dell’assicurazione o a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno. Lo devi fare entro 3 giorni dal furto sia in caso che tu abbia l’opzione furto e sia in caso contrario: l’assicurazione va avvisata sempre.

Quello che ti spetta e che potrai chiedere all’assicurazione è il rimborso di quella parte del premio RC Auto che hai già pagato, ma che non coprirà il veicolo rubato. Stiamo parlando del premio riferito alla copertura RC Auto obbligatoria, per i danni causati a terzi, e non del premio per la copertura accessoria che hai pagato per tutelarti in caso di furto.
Quest’ultima è comunque dovuta per l’intera annualità.

In ogni caso, all’assicurazione devi presentare i seguenti documenti per un’evasione veloce e tempestiva della tua pratica di furto:

  • Tuo documento di identità;
  • Codice fiscale;
  • Copia della denuncia;
  • Certificato di proprietà. Se era in macchina e quindi non ce l’hai più, è sufficiente la copia della denuncia, purché in essa sia menzionato che in auto c’erano anche tutti i documenti;
  • Tutte le copie delle chiavi del veicolo.

Quanto copre l’assicurazione in caso di furto di auto?

Solitamente sono coperti sia il danno totale (furto dell’auto) sia quello parziale (ad esempio il furto delle gomme).

Ma tieni presente che non ti verrà mai corrisposto il costo del veicolo nuovo (tranne in caso di furto dopo l’immatricolazione e in genere non oltre i 6 mesi), ma si terrà conto del valore che aveva nel momento della sottrazione dello stesso.
E’ consuetudine delle assicurazioni provare a “giocare” sul valore commerciale del mezzo al momento del furto.
In ogni caso sappi che le compagnie applicano una percentuale di deprezzamento per ogni anno di vita della vettura. In più, nel calcolo dell’indennizzo, entrano in gioco anche eventuali franchigie o scoperti.

Ci siamo passati tutti, anche noi.

No, noi non abbiamo subito alcun furto di auto.
Però ci è capitato di svegliarci in piena notte dopo averne vissuto l’incubo.

Fortunatamente, però, ci siamo immediatamente tranquillizzati dal momento che montiamo su tutte le nostre vetture gli antifurti di nostra produzione e commercializzazione.

Se vuoi dormire sonni tranquilli anche tu ed evitare la seccatura di un furto di auto, contattaci e saremo a disposizione per qualsiasi tua esigenza.

​RICHIEDI IL TUO ANTIFURTO

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *